martedì 1 dicembre 2015

Accadde Oggi ... Il 1° dicembre del 1900 nasceva il Messina.

Oggi il Messina compie 115 anni, difatti il primo club di calcio a nascere in città è l' F.C Messina il 1° dicembre del 1900. La prima società a dare lustro in riva allo Stretto a quello che era conosciuto come Football fu voluta fortemente dal peloritano Alfredo Marangolo che ebbe l'intuizione di coinvolgere e mettere insieme i ricchi imprenditori cittadini, quasi tutti di estrazione inglese, al fine di creare una società calcistica che rappresentasse nel nascente sport la bella e ridente Messina. Il giovane messinese era appena tornato da un lungo soggiorno londinese in un college e aveva scoperto in quei luoghi questo nuovo sport che univa come colla nobili, borghesi e popolo. Egli aveva portato con sé alcuni manuali con le regole del gioco, un pallone di cuoio, alcune scarpe, una divisa da arbitro ed una da gioco. Crediamo che se un giorno, speriamo non molto lontano, si volesse realizzare un museo del Messina al suo ingresso si possa collocare in stile inglese una statua del Marangolo senza il quale sicuramente il calcio a queste latitudini non sarebbe diventato qualcosa di viscerale e di così preponderante. Il presidente era il facoltoso possidente e armatore navale Walter Becker della società marittima "Becker, Peirce e Ilardi", mentre il vicepresidente era il console statunitense Charles M. Caughy. Il segretario della squadra era un altro benestante socio della società agrumaria "William Sanderson & Sons", il cui nome era Walter Oates. Gli altri consiglieri erano i seguenti: Horace Gooding (inglese appartenente ad una famiglia di commercianti e cognato di George Francis Rowlett), W. May, Alfredo  Marangolo (di cui sopra), Giulio Arena Ainis, J. Giorgianni, il conte G. Lovatelli. Soci onorari erano invece: William Robert Sanderson (proprietario della famosa azienda di agrumi sopracitata), lo svizzero di origine danese
F.L. Padgett
Guglielmo Sarauw (
titolare della fabbrica di derivati agrumari "Baller & C.), George Oates, Herbert Oates, Edward James Eaton e il tedesco Eduard Jacob. Tra i consiglieri della squadra c'era anche l'allenatore, capitano e giocatore Padgett che, tra gli appartententi al club, era quello che possedeva maggiori competenze calcistiche. Tra le altre persone che dirigevano il sodalizio dal punto di vista tecnico vi era anche il reverendo anglicano Charles Huleatt che due anni dopo diventerà egli stesso allenatore-giocatore, ma anche preparatore atletico del Messina con ottimi risultati. Quest'ultimo era uomo noto e conosciuto in tutto il mondo per avere scoperto e rinvenuto in Egitto alcuni papiri, noti come "Apocrifi", sulla Vita di Gesù e dei suoi Apostoli i quali diverranno argomento di dibattito culturale e letterario a livello mondiale. Egli non lasciò discendenti a Messina poiché egli stesso con tutta la sua famiglia perì sotto le macerie del disastroso terremoto del 1908. Fu anche il primo pastore cristiano a vestire i panni di allenatore e giocatore di calcio. Inoltre il sacerdote anglicano viene ricordato come promotore – insieme a J.B. Heynes, Horace Gooding, Frederick H. Thomas – del “Circolo Scacchistico” che, assieme a diversi altri circoli sportivi vedeva la partecipazione da protagonisti di alcuni membri delle colonie straniere cittadine.



I colori sociali del primo Messina erano diversi da quelli attuali: maglia bleu, calzoncini bianchi e berretto bianco e bleu. Si avete capito bene allora i calciatori scendevano in campo con il cosiddetto "CAP" in testa. Tale capo d'abbigliamento non era oggetto esclusivo dei portieri. Il campo di gioco del primo Messina fu il San Raineri nell'omonimo rione di Messina a ridosso dell'antichissima cittadella spagnola, per capirci dove oggi c'è la stazione marittima. Il primo team peloritano fu composto dai seguenti 11: Marangolo G., Pappin, Way, Huleatt, Padgett (K), Giulio Arena Ainis, Vaccaro, Greco, Falorsi, Crisafulli, W. Oates.



Auguri Messina, buon 115° compleanno!



Cerca nel blog

GRAN MIRCI

GRAN MIRCI
TUTTO SULLA STORIA DI MESSINA

Segui Granmirci.it su TWITTER

GRANMIRCI.IT (TWITTER)

Google+ Badge

Google+ Followers

Instagram

Instagram

Youtube